FISAC CGIL

Rappresentanza Sindacale Aziendale Banca di Credito Coop. di Roma

 
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Firmato l'accordo di rinnovo del CCNL

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Il 21 dicembre è stata raggiunta l’intesa per il rinnovo del CCNL della Categoria Quadri Direttivi e delle Aree professionali del Credito Cooperativo. Di seguito riportiamo i punti salienti ed alcune valutazioni del rinnovo del CCNL sottoscritto il giorno 21 dicembre 2007, rimandando alle assemblee un più puntuale approfondimento e confronto.

Sicuramente va segnalato che nell’accordo di rinnovo, siglato appena tredici giorni dopo la sottoscrizione del CCNL in ABI, trovano spazio le specificità del settore del Credito Cooperativo che pur facendo riferimento alla contrattazione del settore ABI mantiene una propria autonomia contrattuale. In linea con quanto previsto in ABI è stata prevista la triennalizzazione del contratto, elemento che va attentamente valutato anche alla luce di quanto in questi giorni si sta registrando sulle manovre delle parti sociali relative alla rivisitazione della contrattazione collettiva nazionale e decentrata.

La trattativa, protrattasi per oltre sei mesi, è stata a momenti particolarmente difficoltosa, ciò nonostante si è raggiunto un accordo complessivamente positivo che:

·     realizza un aumento salariale di circa 280,00 euro per la figura media, ed un arretrato medio di circa 1.600,00 euro per il biennio 2006/2007;

·     migliora la normativa per i contratti di apprendistato;·     incrementa la possibilità di diffusione del part time;

·     prevede un incremento della contribuzione aziendale al Fondo Pensione Nazionale;

·     prevede una contribuzione a carico delle aziende e dei lavoratori alla Cassa Mutua Nazionale finalizzata alla istituzione di una copertura assicurativa Long Term Care (stato di non autosufficienza);

·     rivisita la normativa sulla banca delle ore consentendo una maggiore flessibilità sulle gestione delle ore di lavoro straordinario prestato;

·     migliora sensibilmente la norma riferita alla prestazione lavorativa aggiuntiva dei quadri direttivi;

·     potenzia la contrattazione di secondo livello con particolare riferimento alla definizione di figure professionali. 

Più in particolare: 

 

Parte economicaArretrati  2006-2007 Una tantum  calcolata sulle voci stipendio, scatti di anzianità ed ex ristrutturazione tabellare. Dall’una tantum verranno detratte le somme percepite a titolo di indennità di vacanza contrattuale.

Spetta al personale in servizio alla data del 1° gennaio 2008 ed al personale cessato, salvo licenziamenti per giusta causa/giustificato motivo, dimissioni senza diritto alla pensione, esodi incentivati, accesso al Fondo di sostegno al reddito.

L’una tantum prevede un incremento del 4,90% così composto:3,8% di inflazione anni 2006/2007 più 1,1% di ulteriore incremento.Gli arretrati saranno erogati pro quota per gli assunti o cessati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2006 ed il 31 dicembre 2007. Per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2006 ed il 31 dicembre 2007 vengono riconosciuti gli arretrati sotto forma di una tantum, utili ai soli fini del trattamento di fine rapporto (TFR) e non computabili nel calcolo della previdenza complementare. 

 

Incrementi economici

Aumenti tabellari per recupero del  potere d’acquisto dovuto all’inflazione :

L’incremento retributivo  è determinato:dal differenziale inflattivo sul biennio 2004/05, differenziale inflazione programmata/inflazione reale biennio2004/ 2005 pari a  - 0,20, dall’inflazione reale del 2006/07, Inflazione reale anni 2006/07 (2+2) pari a 4,00 e da quella programmata per il 2008-2009-2010  (con verifica alla scadenza del CCNL  31/12/2010)                      ( 1,7 + 1,5 + 1,5 )  pari a 4.70  

PERCENTUALI DI AUMENTO NEL TRIENNIO 2008-2010

Dal 1° gennaio 2008 3,84%

Dal 1° gennaio 2008 - Riparametrazione 1,48%

Dal 1° luglio 2008 0,85%

Dal 1° dicembre 2008 0,85%

Dal 1° luglio 2009 0,75%

Dal 1° ottobre 2009  1,58%

Dal 1° dicembre 2009 0,75%

Dal 1° luglio 2010 0,75%

Dal 1° dicembre 2010 0,75% 

AUMENTI DAL 1 GENNAIO 2008 compresa modifica scala parametrale

Tali incrementi saranno applicati:·     a partire dall’ 1/1/ 2008, sulle voci stipendio ed “ex premio di rendimento” (voce retributiva in essere per i soli assunti prima del 1 1 2001) per la quota che in origine era variabile;·     a partire dal 1/7/ 2009, anche sulle voci scatti , ex ristrutturazione tabellare, assegno ex differenza valore scatto. 

MODIFICAZIONI SCALA PARAMETRALE Gli incrementi tabellari aggiuntivi derivano dalla nuova scala parametrale  (che potrete verificare nelle tabelle allegate) e da una ulteriore tranche temporale dell’1,58% collocata ad ottobre 2009,  che sarà applicata alle voci stipendio, scatti ed ex ristrutturazione tabellare, assegno ex premio di rendimento.

A regime l’aumento  complessivo sarà di circa il 12,00%

Per l’assegno ex premio di rendimento la rivalutazione avverrà secondo le seguenti percentuali (così come convenuto con l’accordo del 17 gennaio 2008):

·     1.1.2008                    +4,55%

·     1.7.2008                    +0,85%

·     1.12.2008                 +0,85%

·     1.7.2009                    +0,75%

·     1.10.2009                 +1,58%

·     1.12.2009                 +0,75%

·     1.7.2010                    +0,75%

·     1.12.2010                 +0,75%. 

ARRETRATI BIENNIO 2006/07 – TABELLE allegate AUMENTI A REGIME- TABELLE allegate RETRIBUZIONI A REGIME-TABELLE allegate 

Premio di risultato:Dal 1 gennaio 2009 è previsto l’aumento della percentuale di erogazione per tutte le fasce di appartenenza, tale aumento sarà pari allo 0,65%. 

Salario incentivante Sul tema del salario incentivante, si è ottenuto un potenziamento delle procedure.La rinnovata procedura sui sistemi incentivanti dovrà verificare anche la coerenzadelle scelte aziendali con i principi  di Pari Opportunità e della Responsabilità Sociale d’Impresa. 

Apprendistato:per i contratti di apprendistato è previsto un solo livello di sottoinquadramento per i primi 18 mesi, per la restante durata del contratto verrà riconosciuto il trattamento economico tabellare corrispondente al netto della retribuzione del livello retributivo al cui conseguimento è finalizzato il contratto di apprendistato, tale importo verrà erogato sotto la forma di assegno temporaneo.Il periodo massimo di comporto viene elevato a sei mesi. Va segnalato che è previsto un esame congiunto sulla normativa per l’attuazione del protocollo Welfare del 23 luglio 2007.

Per il Part-Time è stato riconosciuto un rapporto di trasformazione da contratto a tempo pieno a contratto a tempo parziale nel limite massimo di 1 ogni 25 dell’organico in servizio invece del precedente rapporto che era di 1 ogni 30 Assistenza Integrativa:contributo dello 0,15% a carico delle aziende e dello 0,05% a carico del lavoratore per la istituzione presso attraverso Cassa Mutua Nazionale di una copertura assicurativa Long Term Care (stato di non autosufficienza).

Previdenza integrativa: In linea con quanto già previsto nei precedenti rinnovi contrattuali particolare attenzione è stata posta verso i nuovi assunti. E’ quindi previsto un aumento della contribuzione a carico aziendale dello 0,60% per gli assunti dal 1 gennaio 2001 (non titolari dell’ex premio di rendimento) e dello 0,40% per gli assunti prima di tale data.

Banca delle ore:Il lavoratore potrà scegliere se recuperare lo straordinario con il meccanismo della banca delle ore o se richiedere il pagamento dello stesso fin dalla prima ora, è evidente che tale  opzione è prevista per le sole ore relative allo straordinario e non anche alle 23 ore di riduzione oraria che potranno con le consuete modalità (opzione ad inizio anno da comunicare all’azienda) essere riversate in banca delle ore o fruite come anticipo dell’orario di uscita di 15 minuti su due giorni a settimana o 30 minuti su un giorno 

Prestazione lavorativa dei quadri direttivi:è previsto il rafforzamento della procedura per la corresponsione di apposita erogazione a fronte di un impegno temporale significativo, ed inoltre in caso di impossibilità di autogestione dell’orario di lavoro è prevista la possibilità di fruire di recuperi per l’intera giornata con preavviso all’azienda di cinque giorni. Viene aumentato a 3.000,00 euro l’assegno erogato per garantire l’incremento economico minimo in caso di passaggio dal secondo livello retributivo al terzo livello della categoria quadri direttivi, tale incremento avrà valore per i passaggi decorrenti dal 1 gennaio 2008. 

Contrattazione di secondo livello:In un equilibrio fra i due livelli di contrattazione ( quello nazionale e quello a livello locale e/o aziendale ) che permette di mantenere e rafforzare l’unità della Categoria e di cogliere, nel contempo, le peculiarità locali, sono state rivisitate e qualificate le materie demandate al 2° livello di contrattazione.Nell’ambito della contrattazione a livello locale, è stato definito un rinvio aggiuntivo per la contrattazione degli specifici profili professionali delle Aziende con oltre 300 dipendenti.Le ulteriori materie materie demandate alla contrattazione locale e/o aziendale sono in particolare:

Ÿ nuovi profili professionali che derivino da conseguenti a nuove attività o da cambiamenti di organizzazione;

Ÿ specifici profili professionali, non già previsti dalla contrattazione integrativa, per Aziende con oltre 300 dipendenti. Per la determinazione degli organici si deve fare riferimento al dato così come risultante al 31 dicembre dell’anno immediatamente precedente quello dell’effettivo avvio della contrattazione integrativa;

Ÿ ruoli chiave, qualora non già definiti ai sensi dell’art. 104;

Ÿ sicurezza del lavoro, ivi comprese le misure preventive e quelle connesse ad eventi criminosi;

Ÿ accordi di clima finalizzati a prevenire situazioni di disagio negli ambienti di lavoro. Ovviamente la presente informativa evidenzia solo alcuni aspetti salienti del rinnovo contrattuale, prossimamente ritorneremo sull’argomento con note specifiche sulle varie tematiche.

In allegato le tabelle esplicative della parte economica 

RSA FISAC CGIL BCC DI ROMA 

 

Visita il sito: www.fisac.it/bcc   

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Settembre 2008 10:10  
Banner

Newsletter


Ringrazio Dio di avermi fatto vedere la guerra, altrimenti avrei potuto innamorarmene.

Gen. Robert Edward Lee


Martedì
Luglio 2018
17